martedì 5 luglio 2011

Chiedo il permesso di poltrire

Sono spenta.
Sono assonnata.
Sono anche lievemente incazzata (ma sono quasi sicura che in realtà sia semplicemente sonno), e mi aggiro per il sottosoppalco mostrando il coguaro zitellopedante che è in me.

Persino la MF (Moglie Faina) del GCV (Gran Capo Volpe) se n'è accorta,"Oooh -mormorio di disapprovazione- , ma come sei pallida!". Mi si sono sgranati gli occhi in un impeto di gratitudine, ho iniziato a formulare una risposta di senso compiuto, nonostante lo stupore, tipo "Beh, sai, sarà solo un po' di stanchezza, ma...", pensando Forse in fondo non è così sss... "No che non ti salti in mente di ammalarti proprio adesso!!" ... TRONZA.
Eh sì, sono stanca. Le ultime settimane sono state un delirio. Già dallo scorso weekend non ho riposato una cippa, perché ci siamo tirati mio fratello a dormire a casa mia. Avete idea di cosa significhi avere a casa un bambino di 9 anni, settimino ed affetto da sindrome da iperattività? Ecco. Perché d'ora in poi col cazz che lo faccio stare alzato a guardare Cartoon Network fino a mezzanotte, sapendo che ci metteremo 2 ore buone ad addormentarci tutti perché "Miscappalapipì-Hosete-Semolamitiralezampateintestaperchévuoledormiresulmiocuscino". Mettici Van (il micio cieco) che salta su e giù dal letto in preda a una crisi isterica perché sente che c'è una presenza strana e urlante in casa/percepisce che ho spostato mezzo metro più a sinistra il letto per farci stare a fianco il lettino degli ospiti, Romeo con l'influenza che lascia strisce di lumaca all over my body, e siamo a posto.
E poi alle 7, alle SETTE di domenica mattina Tic Tic, senti le sue ditina sante conficcartisi nei reni e la sua vocina stridulina urlare "Daiiii, è ora di alzarsi, dormiglioni!".
Ora, voglio che mi diciate cosa si fa la domenica mattina alle 7 con un bambino.
Essendo abituata a dormire poco poco fino alle10.30-11, ho qualche piccola lacuna.
Ma neanche quando vado a lavorare mi alzo così presto! - il mio commento, che nel giro di 30 ore non potrebbe essere più sbagliato.
Già lì non ho riposato granché.
Siccome la fortuna mi palpeggia simpaticamente i glutei, il lunedì mi è stato candidamente imposto di fare più ore, perché Siamo-Indietro. Ma parla per te!
E anche Ci-Sarebbe-Bisogno-Che-Venissi-Anche-Sabato.
CHE??
Sapendo che il giovedì della settimana successiva dovrai travare i maroni per dire "CheBellaGiornataOggiGuardaCheBraveAbbiamoSaldatoQuest'ArticoloPrimaDelPrevistoAhDomaniNonCiSonoTuttoIlGiornoCheDiciVuoiPreparareLaSpedizione?", occorrono spirito di adattamento e ruffianeria. Pertanto, ti adegui.
Quindi, settimana sfigodisastrosa, venerdì sera "No ma tanto non esco che domani lavoro", e invece a letto alle 3. 
Sabato mattina, in stato comatoso, mi portavo appresso un carico di gioia che manco una colonna di Tir fra Vipiteno e Lamezia Terme riusciva a contenere. 
Il pomeriggio mi sono cuccata un bel 3 ore di viaggio tra autostrada e Milano.
Parentesi: io ODIO i Milanesi automobilisti incazzosi. Lo dico contro il mio interesse, perché mi accoppio regolarmente con un facente parte della categoria, ma li odio. Per quale subdola ragione quando sei in coda al semaforo e questo è rosso, ROSSO, questi scassacazzi devono scartavetrarmi i maroni con i BIIIIP e BEEEEP e PIROPIROPIRO dei loro accidenti di clacson?? Questo per un numero imprecisato di km, dunque ho passato un'allegra mezzora informandoli uno per uno che c’è un paese pronto a dare loro asilo politico, mandandoceli con fare neanche tanto glam.
E vogliamo mettere l'emozione del ritorno a casa tra le 2 e le 4 (di notte) con sosta colazione in autogrill?
Arrivata a casa, non disdegnavo di pastrugnarmi e scambiare ormoni come fossero figurine col materasso.
Ma anche lì, no, non puoi! Perché andando verso l'androne delle scale, alzi la testa verso il tuo balcone e vedi la gattina stronza di quelli del piano di sopra, che ti soffia e gesticola come volesse squartarti. MA, cosa più grave, che sistematicamente ti picchia il gatto. E tu il mio gatto non lo tocchi, zoccola! Sali su, esci sul balcone, st'imbecille soffia ancora di più. Maandareacasatuaenonrompereicoglioniamenovero? Batti le mani, pesta i piedi per terra, quella mica se ne va, quella salta a cavallo tra tetto e muretto e mi insulta! Guai a te. Batti il manico della scopa per terra, niente, battilo sulle tegole, macché. Lungi da me il colpirla, sia chiaro, volevo solo produrre rumore qb per scacciare la bestia inferocita, onde evitare che addentasse i miei gatti come fossero braciole. Con agile mossa come Lady Oscar, zompo sul muretto e salgo in piedi sul tetto, col manico della scopa tra le mani tipo bilancere, roba che neanche Le Cirque Du Soleil. Col vento che sollevava poco piacevolmente il mio vestito verde smeraldo, ho rincorso la  stronz  gatta sulle tegole. Cioè, più che correre, deambulavo ricurva come un vecchio con l'osteoporosi.
Quando mi sono ritenuta soddisfatta (leggasi quando ho avuto troppa paura di cadere e ho visto accendersi una luce nell'appartamento di fianco), sono rientrata. Andata a letto, dormito quanto, altre 5 ore?, e via in piedi di nuovo, con l'intenzione di fare un pisolino ristoratore pomeridiano collettivo, io, moroso e gatti. Salvo poi saltellare come un Topo delle piramidi, perché il Topo, il mio, non quello delle piramidi, ha deciso di anticiparmi il regalo di compleanno, e ci siamo portati a casa la Wii, e mica la lasci lì senza provarla, noo?
Datemi un qualunque posto dove possa dormire, e datemelo ora.

15 commenti:

Ladybug ha detto...

L'inseguimento della gatta sul tetto è meraviglioso! :D

Marianna ha detto...

AHAHAHAH MIO DIO SOLO A LEGGERLO MI SENTO STANCA!!!
Povera piccola Pri, datti malata venerdì e sabato così poi se la facesse lei la produzione sta Str..za colossale!!! smack!!!

Ali❀ ha detto...

Da stanca, a stanca...troviamoci per riposare!! =)

Cawarfidae ha detto...

Però la colazione all'atuogrill è un topos non da poco, eh!

Pri ha detto...

Ladybug, credimi, è un'esperienza che ti cambia la vita. E se ti vedono, ti cambia anche l'appartamento, perché l'ultima volta che l'ho fatto hanno telefonato all'amministratore, il quale mi ha poi chiamata tutt'altro che felice... -_-

Marianna, incrocio le dita perché non mi dicano di venire sabato per recuperare il venerdì che perdo!
Intanto domani li addolcisco a suon di brioches! :)

Ali, ahah, prego, prego! :D Facciamocelo, sto sonnellino!

Cawardfidae, ammetto che è stato effettivamente il momento topico della giornata/nottata, non fosse per i ragazzini strafatti e ubriachi spolpi in sosta post-uscita-dalla-discoteca... cioè, prendere in braccio il cassiere e scaraventarglielo addosso era niente, dai.

Gio...Illusion ha detto...

SI DICE CHE:
Il termine NANOSECONDO sia stato coniato proprio perchè è l'esatto intervallo di tempo che passa dallo scattare del semaforo verde al suono del clacson dell'automobilista milanese che hai dietro il sedere....

The Cunnilinguist ha detto...

Pure io odio i Milanesi automobilisti incazzosi e non.
Caproni incapaci di guidare, perchè trascorrono la vita bloccati in tangenziale, arrivano sull'Eremo e vedono una cosa strana...un qualche cosa che li turba...che li mette a disagio...che non sanno come gestire: le curve.

Quindi il coglione, che guida solitamente auto da coglioni, nel rettilineo, che gli ricorda evidentemente qualcosa, acceleratore a tavoletta...staccatona e curva agli 11 kmh manco fosse stevie wonder alla guida.

per il resto, sono solidale con te...non dormire è un vero danno! Ed alzarsi presto al fine settimana...dovrebbe essere vietato per legge.

Pri ha detto...

Gio, ti GIURO che iniziavano a suonare che il semaforo era rosso, e tale rimaneva per i 30 secondi successivi!! Non so, o sanno esattamente quanto dura e vedendo che manca mezzo minuto sanno che possono rompere a me per farmi partire, che ora che ci arrivano davanti loro è bello che verde... stressosi che sono! x(

Cunny, ahahahah! Questo commento me lo stampo e me lo tengo sull'aletta parasole come mantra per la prossima volta! :D

Ecco, spieghiamolo anche a mio fratello che c'è qualcosa di umanamente sbagliato in queste abitudini.

sulsecondobinario ha detto...

Io sono come tuo fretello...quando il fine settimana mi alzo tardi sono le 6,30...dai considera quante cose hai fatto invece di dormire!!! smack!!!

Pri ha detto...

Cioè... scusa?? O_O
Ma come fai?? Non hai voglia di dormire un po' più del solito? Dimmi il tuo segreto, che lo sfrutto anche durante la settimana!! :D

segretaria ironica ha detto...

no non c'è verso con i bambini, si svegliano sempre presto! Anche con i miei nipotini è così!!!!

Annek ha detto...

oggi ho iniziato ma poi mi hanno interrotta e son tornata a vedere come finiva... oddio! ti credo che sei stanca!! e il sonno è un diritto sacrosanto e inviolabile! che qualcuno lo spieghi ai miei figli!!! e a quanto pare pure al tuo fratellino. e io che speravo che crescendo migliorassero -.-

PS mi mancano pochi post e poi ho letto tutto il tuo blog. mi piace molto. brava!!

Pri ha detto...

Segretaria, ma cosa gli danno da mangiare a sti gnomi?? o_O Io non lo capisco, giuro.

Annek, mi dispiace infinitamente di aver infranto le tue speranze! :D Poi chissà, a quanto ricordo, io ero una bambina molto tranquilla, e già all'età di mio fratello apprezzavo oltremodo il poter dormire fino a tardi la domenica mattina... Incrocio le dita per te! :D

bussola ha detto...

volevo aggiungermi ai tuoi follower ma questo stronzo di blogspot mi nasconde le seggioline.... torno più tardi

Pri ha detto...

Eheh. :D
In effetti è un po' stronzo ultimamente, blogspot. Saranno in manutenzione, chissà. :)